Skip to content

convegni

50° anniversario morte di Guglielmo Ghislandi

locandina finale convegno-cerimonia Ghislandi 6-7 marzo 2015   volantino fronte convegno Ghislandi  volantino retro convegno Ghislandi

Convegno storico del cinquantenario della morte di Guglielmo Ghislandi 6 marzo a Brescia – 7 marzo 2015 a Breno.

Commemorazione Cinquantenario della morte di Guglielmo Ghislandi
Venerdì 6 marzo alle ore 17 Convegno a Brescia Salone Vanvitelliano – Palazzo Loggia
Sabato 7 marzo alle ore 15,15: commemorazione al Cimitero di Breno con la deposizione di un omaggio floreale sulla tomba di Ghislandi. Dalle ore 16 Convegno al Palazzo della Cultura di Breno per il 50° della morte di Ghislandi, 150° della nascita della Società operaia di Mutuo Soccorso “Garibaldi” di Breno, 30° della morte di Carlo Salvetti.
In entrambe le giornate è allestita la mostra “Guglielmo Ghislandi e il suo tempo” arricchita da ulteriori due pannelli che illustrano la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Garibaldi” di Breno e presentano Carlo Salvetti, braccio destro di Ghislandi.
L’iniziativa è organizzata dal Circolo Ghislandi in collaborazione con il Comune di Brescia, il Comune di Breno, la Comunità Montana di Valle Camonica, la Società Operaia di Mutuo Soccorso “Garibaldi” di Breno, la sezione ANMIG di Brescia

locandina finale convegno-cerimonia Ghislandi 6-7 marzo 2015

volantino fronte convegno Ghislandi

volantino retro convegno Ghislandi

Videoriprese Convegno Ghislandi a Brescia

 

 Videoriprese Convegno Ghislandi a Breno

Breno,  17 marzo 2012 – 25 marzo 2012

Mostra “Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia negli anni dell’Unità”

 

testata diari don giovanni battista celeri

http://diaridongiovannibattistaceleri.wordpress.com/

Sabato 17 marzo 2012 alle ore 10,30, in occasione del 151° anniversario dell’Unità d’Italia, nell’androne del Municipio di Breno, si è inaugurata la mostra alla presenza della prof.ssa Simona Ferrarini, assessore del Comune di Breno e del presidente del circolo Culturale Ghislandi, l’avv. Pier Luigi Milani. Sono intervenuti il prof. Mimmo Franzinelli e la studentessa universitaria Valentina Cremona, curatrice della mostra.

 

Locandina mostra Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia negli anni dell’Unità

 

La mostra è visitabile fino al 25 marzo, dal lunedì al venerdì negli orari di apertura del Municipio, sabato e domenica dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

Da oltre trent’anni il Circolo culturale “Guglielmo Ghislandi” custodisce e incrementa materiale storico sulla Valcamonica: una quantità di documenti preziosi che spaziano dal periodo dell’Unità nazionale sino alle lotte operaie e studentesche degli anni Settanta del Novecento.

Tra i pezzi unici meritevoli di particolare interesse si segnala un faldone di documenti assemblato da un curioso ed eclettico sacerdote vissuto tra Breno e Lovere: don Giovanni Battista Celeri (1819-1884), cui è dedicata questa mostra. Egli raccolse, durante le sue peregrinazioni turistiche, una quantità di documenti che costituiscono uno straordinario repertorio per la conoscenza di varie realtà geografiche e sociali; la mostra illustra i momenti salienti dei suoi viaggi, attraverso la trascrizione di stralci diaristici e la riproduzione di documenti d’epoca, permettendo di ricostruire l’immagine di un’Italia in via di formazione.

pannello 0 copertina mostra_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 1_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 2_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 3_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 4_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 5_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 6_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 7_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 8_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 9_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 10_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 11_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 12_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia pannello 13_Il Grand Tour di Don Giovanni Battista Celeri in Italia

 

Giuseppe Zanardelli: un Bresciano e la Nazione da costruire

 

(sabato 16 ottobre 2010)

Giuseppe Zanardelli

UNA MOSTRA E UN CONVEGNO AL PALAZZO DELLA CULTURA DI BRENO DEDICATI A GIUSEPPE ZANARDELLI E AI COSTRUTTORI BRESCIANI E CAMUNI DELLA NAZIONE DELLO STATO ITALIANO.

locandina _ convegno zanardelli    Pieghevole convegno Zanardelli_parte 1  Pieghevole convegno Zanardelli_parte 2

Lo sforzo di sensibilizzazione per la riscoperta del generoso contributo della Valle Camonica al Risorgimento e alla costruzione della nuova Nazione Italiana (che nel 2009 ci aveva già condotti sulle orme dei garibaldini tra Breno, Cedegolo e Vezza d’Oglio) ha cominciato quest’anno a raccogliere i primi risultati, il che ci fa sperare che l’iniziativa brenese dedicata a Giuseppe Zanardelli sia di buon auspicio per le celebrazioni previste per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia.La figura dello statista bresciano, volontario nei moti risorgimentali, più volte ministro e Primo ministro dei governi postunitari, aperturista verso il nuovo e il sociale, illuminista in campo giuridico e dotato di una spiccata capacità di radicamento e di rappresentatività del territorio provinciale, costituisce uno snodo imprescindibile per capire in profondità il travaglio di gestazione e di crescita della nuova nazione e delle sue istituzioni statuali.Il programma del convegno e della mostra, di cui qui riproduciamo la locandina e il pieghevole, si ripropongono di riattualizzare la figura e l’opera nella contraddittorietà tipica di ogni protagonista dei propri tempi e di contestualizzarlo come costruttore instancabile di relazioni umane, culturali, politiche ed economiche nell’ambiente bresciano e  valligiano.Troppe volte, di recente, si sente ripetere la giaculatoria secondo cui l’unità nazionale e l’edificazione della struttura statuale sarebbero state il frutto di una pura e semplice conquista da parte del Nord o viceversa.Troppe volte si leggono ricostruzioni liquidatorie o, peggio, sprezzanti e demolitorie o, semplicemente, si parla di quell’immane sforzo (tuttora inconcluso) come di “acqua passata”.La verità di quel processo difficile e discontinuo è racchiusa nelle idealità e nel concreto operato di grandi personaggi come Giuseppe Zanardelli, molti dei quali figli delle terre del Nord, sinceramente appassionati alla costruzione di una Patria nuova e più giusta per tutti gli italiani. L’augurio del Circolo Ghislandi e dei coorganizzatori dell’evento (Comune di Breno e Comunità Montana della Valle Camonica) è che la mostra e il convegno siano visitati e partecipati con la giusta curiosità di chi vuol capire da dove veniamo per sapere dove andare.  (Il Presidente Avv. Pier Luigi Milani)

tre brevi riprese video degli ambienti della mostra  al Palazzo della Cultura di Breno (BS) aperta dal 16 al 29 ottobre 2010.

[vimeo 15929574]

[vimeo 15930201]

[vimeo 15930549]

Introduzione al Convegno “Giuseppe Zanardelli Un bresciano e la Nazione da costruire” di Pier Luigi Milani

Presentiamo tre brevi riprese video della relazione introduttiva dell’Avv.Pier Luigi Milani, presidente del Circolo Ghislandi.

1^ parte  [vimeo 15931004]

2^ parte  [vimeo 16145830]

3^ parte  [vimeo 16147343]

A seguire potete visionare alcune spezzoni degli interventi dei relatori:

Prof.ssa Francesca Avancini Pezzotti

[vimeo 16480330]

Dott. Alessandro Bertoli

[vimeo 16064499]

On. Prof. Paolo Corsini

[vimeo 16051273]

A chiusura del convegno, prima dell’inaugurazione  della mostra è stata cantata la rarissima versione originale del 1902 che termina con un “fance scialà!”;  eseguita dal soprano Tea Franchi, accompagnato da Dario Covucci alla chitarra classica.

canzone “Torna a Surriento”, all’inaugurazione della Mostra su Zanardelli”

[vimeo 16051195]

inaugurazione mostra

[vimeo 16050196]

Print Friendly, PDF & Email