Skip to content
Archivio articoli per la categoria pubblicazioni.

Per i tuoi regali di Natale scegli un libro! “Nella Terra delle rape” di Arturo Frizza

Un libro è un regalo sempre perfetto, sia da fare agli altri che da autoregalarsi!

Il 2017 ha visto l’uscita del prezioso cofanetto dei diari “Nella Terra delle rape” di Arturo Frizza. Si tratta di un’edizione molto particolare perché i due volumi sono riprodotti in copia. E ‘in vendita in alcune edicole e librerie e acquistabili on line all’indirizzo mail  circologhislandi@gmail.com .

Informazioni sul sito   www.circologhislandi.net  e sul sito dedicato alla pubblicazione “Nella Terra delle rape”  www.diarifrizza.wordpress.com

Auguri di Buone Feste

per i tuoi regali di Natale SCEGLI UN LIBRO_nella Terra delle rape di Arturo Frizza

“CINCALI”. Il libro di Milani sull’immigrazione di ieri e di oggi

Servizio TeleBoario in data 10 dicembre 2017

Nel libro di Pierluigi Milani dal titolo “Cincali” si raccontano le storie di ieri e di oggi dell’immigrazione

Presentazione del libro CINCALI! E-migranti. Storie di vita in transito per Malegno.

Domenica 3 dicembre 2017 presso la Sala del Centro diurno Anziani, via Cava 40 Malegno

CINCALI! E-migranti. Storie di vita in transito per Malegno. Nino Simonetti (Pagnòca) e Adam Muzammil – due storie al crocevia

Leggete questo libro come se foste monaci sul monte, vecchi saggi un po’ distaccati dalle cose del mondo. Provate a vedere la storia dell’uomo nel suo insieme, nel corso dei secoli.
Potreste scoprire una piccola verità sull’essere umano: l’Uomo ha sempre migrato, per bisogno, per necessità, per desiderio, per aspirazione, per miglioramento personale.
Introdurranno la serata:
l’autore Pier Luigi Milani
il Sindaco di Malegno Paolo Erba
il Presidente del Circolo culturale Ghislandi Giancarlo Maculotti
Intervento canoro del Coro Arca di Malegno

Ingresso libero
 

Cincalì! E-migranti: storie di vita in transito per Malegno

In uscita a fine novembre “Cincalì! E-migranti: storie di vita in transito per Malegno” a cura di Pier Luigi Milani, progetto editoriale del Circolo culturale “G. Ghislandi” e del Comune di Malegno.

Pier Luigi Milani  ha raccolto nel 2006 la storia di Nino Simonetti (classe 1946) e  nel 2017 quella di Muzammel Adam  (classe 1993), tra loro lontane per spazio e tempo, eppur simili: entrambe hanno Malegno come comun denominatore, paese di partenza e di ritorno per il primo, di arrivo e “adozione” per il secondo. Due giovanotti sbalestrati dagli accidenti e dalle opportunità della vita in altri mondi, nei quali sono riusciti a inserirsi, adattandosi, facendosi volere bene e volendone alla gente in cui si sono imbattuti: la Svizzera per Nino, l’Italia per Adam.

Introduzione a cura di Giancarlo Maculotti, Presidente del Circolo culturale “G.Ghislandi” e di Paolo Erba, Sindaco di Malegno

Leggete questo libro come se foste monaci sul monte, vecchi saggi un po’ distaccati dalle cose del mondo. Provate a vedere la storia dell’uomo nel suo insieme, nel corso dei secoli. Potreste scoprire una piccola verità sull’essere umano: l’Uomo ha sempre migrato, per bisogno, per necessità, per desiderio, per aspirazione, per miglioramento personale.

Domenica 3 dicembre ore 20,30 presentazione ufficiale a Malegno presso la sala del Centro diurno Anziani, via Cava n. 40 

locandina presentazione Cincali_Malegno

“Nella terra delle rape” di Arturo Frizza

Si segnala l’uscita a fine luglio del cofanetto con due diari di Arturo Frizza dal titolo “Nella terra delle rape”. Si tratta di un’edizione molto particolare perché i due testi sono riprodotti in copia anastatica e la tiratura è limitata. La pubblicazione, vista l’imminente uscita,  è in promozione al prezzo di € 25,00 anziché 28,00. Qualora si ordinassero più copie si applica uno sconto maggiore. Per la prenotazione del cofanetto inviare una mail all’indirizzo del Circolo Ghislandi circologhislandi@gmail.com, segnalando il  nome/cognome dell’interessato/a, l’indirizzo e il numero di copie richieste. Sarete ricontattati con l’indicazione delle modalità di pagamento e di ricevimento.

Arturo Frizza (Edolo, 1914-2009) era un personaggio fuori dall’ordinario. E questi diari ce ne forniscono la prova. Aveva appreso nelle scuole dei salesiani la professione di tipografo, esercitando quel lavoro con la dedizione e la passione dell’autodidatta, in un itinerario culturale testimoniato dall’impegnativa stesura delle memorie di guerra e di prigionia.

Ogni giorno, rincasando dal turno di lavoro, Arturo Frizza si siede alla scrivania e trascrive in bella copia, arricchendoli di ulteriori particolari, gli appunti di Albania, Grecia e Germania. Per due anni, dal giugno 1945, dedica circa 1 .800 ore a un’assidua opera di certosino del ventesimo secolo. In previsione della rilegatura dell’opera, egli aveva provveduto a ricopiare le originarie annotazioni in una calligrafia corsiva estremamente curata su 33 fogli di grande formato (utilizzati come veri e propri “sedicesimi” di stampa), che poi – dopo essere stati piegati e tagliati dallo stesso Autore – furono suddivisi in due volumi di pagine 544 + XX, dal titolo Nella terra delle rape (formato cm 12 per 1 7).  Ad un primo sguardo la regolarità dei caratteri
ed il perfetto allineamento delle righe (38 per ogni pagina) forniscono l’impressione che si tratti di un libro a stampa; in realtà l’opera è stata pazientemente scritta a mano, in un lavoro preciso al punto di farci ricordare l’attività degli amanuensi.
 

 

cofanetto

copertina libro 1 frizza

copertina libro 2 frizza

Fotogallery Incontro con Chiara Frugoni

Venerdì 19 maggio 2017 alle ore 20.30  presso la Chiesa di Santa Maria Annunciata a Bienno  Chiara Frugoni ha presentato il suo nuovo libro “Senza misericordia. Il Trionfo della Morte e la Danza macabra a Clusone”. Pier Luigi Milani ha presentato la serata, ha interloquito la prof.ssa Virtus Zallot. Intermezzi musicali di Elena Quaglia.

Il Tribunale del Duce di Mimmo Franzinelli

Per il 70° anniversario della morte dell’On. Aldo Caprani, il Comune di Malegno, in collaborazione con il Circolo culturale Ghislandi e il Circolo Aldo Caprani di Malegno ha organizzato una serie di iniziative.
La prima: Giovedì 20 Aprile 2017 alle ore 20.30 INCONTRO con MIMMO FRANZINELLI e la presentazione del libro “Il tribunale del Duce. La giustizia fascista e le sue vittime (1927-1943)” presso la sala del Consiglio Comunale del Municipio di Malegno.

Ci chiamavano streghe

Con questa pubblicazione, anche il Circolo Culturale “Ghislandi” fornisce un contributo alla conoscenza di quella grande e lunga guerra civile europea che passò sotto il nome di “caccia alle streghe”, per la quale si stimano non meno di 110.000 processi ed almeno 60.000 giustiziati in tre secoli, con particolare attenzione alla Valle Camonica. Fanno riferimento alle poco conosciute vicende delle streghe camune le relazioni di Roberto Andrea Lorenzi, Marco Visintin, Andrea Del Col, Gianfranco Bondioni e Virtus Zallot e di molti altri tra cui due giovani ricercatori, Stefano Brambilla e Attilio Toffolo, curatori dell’appendice dedicata ai documenti dei processi cinquecenteschi in Valle Camonica (tradotti anche in linguaggio corrente) Lo scontro sulla stregoneria in Valle Camonica

INCONTRI TRA MONTANI Atti del Convegno Chiesa di Santa Maria della Neve, Pisogne, Ottobre 2008

si può scaricare il pdf del libro linkando sulla copertina

ci-chiamavano-streghe_

 

A Natale regala un libro del Circolo culturale Ghislandi

a-natale-regala-una-pubblicazione-del-circolo-culturale-ghislandi_semplice

A Natale regala una pubblicazione del Circolo culturale GhislandiPuoi scegliere tra oltre 80 titoli, pubblicati in questi 30 anni .

Con il tuo regalo ci aiuti concretamente a sostenere i nostri progetti di sviluppo e ad accogliere ricerche per promuovere l’identità del nostro territorio.
In allegato la  brochure della nostre pubblicazioni, con una breve descrizione di ciascuna e l’immagine di copertina.

Bando per la pubblicazione di ricerche, tesi di laurea, scritti inediti sulla Valle Camonica

bando-circolo

Premessa

Il Circolo Culturale Ghislandi promuove un bando che ha lo scopo di valorizzare ricerche di pregio svolte da studenti universitari o ricercatori locali che rimangono riservate o spesso non raggiungono un pubblico più vasto di quello degli addetti ai lavori. Il Circolo, in questo modo, si pone l’obiettivo di aggregare, alle sue attività di ricerca e di pubblicazione, dei nuovi ricercatori meritevoli di considerazione da parte di coloro che in Valle Camonica si occupano di Cultura. Ciò anche per permettere all’associazione di rinnovarsi e trovare nuove energie e per dare spazio a chi vuole impegnarsi in attività di fondamentale importanza per una valle che si caratterizza soprattutto per la sua ricchezza di “segni” e beni culturali.

  1. Il Circolo Culturale Ghislandi (di seguito CCG) indice un bando di concorso riservato a studenti, ricercatori, scrittori, storici della Valle Camonica (da Pisogne compreso fino a Ponte di Legno) che prevede l’assegnazione di un contributo di 500€ per realizzare la pubblicazione di uno scritto inedito sulla Valle;
  2. Il Concorso è aperto a tutti coloro che hanno prodotto una ricerca che ritengono sia degna di pubblicazione a mezzo stampa che risiedono in valle o hanno effettuato una ricerca originale sulla valle;
  3. L’elaborato non può essere inferiore alle 80 pagine in formato A4 con 3000 battute, spazi esclusi, per pagina e superiore alle 250 pagine;
  1. La pubblicazione è a carico del vincitore che potrà avvalersi per l’impostazione grafica della consulenza degli esperti del circolo e del contributo di altri sponsor. Il contributo verrà assegnato a pubblicazione avvenuta;
  2. Al CCG spettano 30 copie gratuite della pubblicazione;
  3. Il testo scritto e digitalizzato deve essere presentato al CCG in busta chiusa, in forma cartacea e su Cd entro le ore 12 del 28 febbraio 2017;
  4. L’uso, per la stesura dell’elaborato, dell’Archivio storico del Circolo, potrà, a giudizio della giuria, conferire maggior punteggio al concorrente;
  5. Il CCG nomina una giuria composta da tre iscritti al Circolo che sceglierà il testo ritenuto più valido per i caratteri di originalità, qualità della scrittura, novità della documentazione e dei dati usati;
  6. La Giuria comunicherà il nome del vincitore all’interessato e alla stampa entro 40 giorni dalla consegna degli elaborati;
  7. Gli elaborati presentati rimarranno nell’archivio del Circolo a disposizione dei ricercatori;
  8. La pubblicazione dovrà riportare il logo del CCG e menzionare esplicitamente il contributo economico del Circolo stesso.

Il presidente del Circolo

(Giancarlo Maculotti)

Cividate Camuno, 8 luglio 2016

Bando per la pubblicazione di ricerche, tesi di laurea, scritti inediti sulla Valle Camonica